Sgomberato il campo rom di corso Tazzoli a Torino

Sgomberato il campo Rom di corso Tazzoli

Nelle scorse ore sono state avviate le operazioni per la demolizione e la rimozione delle baracche nel campo campo Rom abusivo che da 13 anni si trovava in corso Tazzoli, nella periferia sud della Città.
A seguito dell’incendio della settimana scorsa si è rilevata la mancanza delle condizioni di sicurezza nel campo ed era necessario intervenire per garantire l’incolumità pubblica.

Le procedure sono state portate a termine con ordine e tutte le famiglie sono state trasferite in un riparo temporaneo messo a disposizione dalla Protezione Civile e dalla Croce Rossa, con particolare attenzione a bambini e persone con fragilità. Istituzioni, servizi sociali della Città e associazioni collaboreranno per provvedere alla gestione dei singoli casi.

Come sapete, il tema dei campi Rom in Città è molto sentito. Tuttavia, come abbiamo sempre detto, quando in essere ci sono questioni delicate che coinvolgono direttamente e indirettamente migliaia di persone portatori di sofferenze e disagi è bene moderare i toni, in un senso e nell’altro.

Rom si allontanano dal campo di corso Tazzoli dopo lo sgombero
foto di Edoardo Sismondi (Reporters)

Abbiamo sempre detto che il superamento dei campi Rom è essenzialmente una questione di civiltà e ribadiamo questa convinzione.
L’auspicio è che i grandissimi sforzi che vengono portati avanti per garantire la possibilità di integrazione diano i loro frutti. A un tempo però, sottolineiamo ancora una volta che non ci sono “zone franche” della Città e che sicurezza e legalità vengono garantite ovunque dalle Autorità competenti con ogni mezzo possibile.

Lo sgombero del campo Rom di corso Tazzoli è solo una tappa di un percorso molto più lungo che viene portato avanti da anni e per il quale c’è ancora molta strada da fare.
Voglio dunque ringraziare gli attori coinvolti per il loro encomiabile impegno.

La Città di Torino, nelle figure degli Assessori Roberto FinardiSonia SchellinoMarco Alessandro Giusta e Alberto Unia, il Nucleo Nomadi della Polizia Municipale, i Servizi Sociali, la Prefettura, la Questura, la Protezione Civile, la Croce Rossa Italiana – Italian Red Cross e tutte e tutti coloro che hanno contribuito a questa operazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Un commento su “Sgomberato il campo Rom di corso Tazzoli”