5 incontri in piazza per parlare del Piano Regolatore

📍 Per gli antichi la piazza era primariamente lo spazio della democrazia, il luogo di discussione della vita cittadina. Nel corso dei secoli le sedi adibite a tale scopo sono cambiate ma le piazze delle città non hanno mai smesso di essere il simbolo di ritrovo della comunità.

Dove la comunità si riunisce c’è partecipazione ed è proprio intorno alla continua affermazione di questo valore che voglio raccontarvi l’iniziativa dell’Amministrazione che vede come capofila il vicesindaco con deleghe all’urbanistica, Guido Montanari.

La revisione del Piano Regolatore – che abbiamo deciso di avviare dopo 23 anni – verrà discussa in piazza insieme ai cittadini nel corso di 5 appuntamenti che avranno luogo ogni mercoledì, a partire da domani, alle 17,30, nell’antica Piazza delle Erbe (oggi Piazza Palazzo di Città), di fronte all’Urban Center.

Vale la pena spendere due parole sul Piano Regolatore e sulla sua importanza per la vita della Città.
Si tratta di uno strumento con cui viene pianificato il futuro del territorio con visione di ampio respiro. Il Piano Regolatore affronta in maniera olistica le trasformazioni della Città con risvolti su verde, servizi, viabilità, architettura, commercio, industria, turismo e molto altro.

Per questo motivo – dopo oltre cento incontri che già hanno avuto luogo con tecnici e professionisti – riteniamo fondamentale coinvolgere i cittadini nelle scelte che impatteranno sul futuro loro e delle prossime generazioni.

Gli incontri si propongono di essere efficaci. Avverranno alla presenza del Vicesindaco Montanari e saranno condotti da Dario Castelletti, giornalista di Radio Flash. Partiranno da basi concrete quali analisi, dati e rilievi già effettuati e nel solco progettuale di uno sviluppo sostenibile, a cui è fortemente improntata l’Amministrazione di Torino. Chi non potrà essere presente potrà seguire gli incontri e fare domande collegandosi a Radio Flash 97.6.

Queste sono alcune delle domande a cui insieme verrà data risposta:
➡ Come tutelare lo straordinario patrimonio ambientale e paesaggistico che Torino vanta?
➡ Come determinare identità e qualità del vivere delle nostre periferie?
➡ Come migliorare la dotazione di servizi, in particolare nelle periferie, in un’ottica sostenibile e di area metropolitana?
➡ Quali gli strumenti per attrarre e trattenere talenti?
➡ Come rafforzare la vocazione scientifica, produttiva e di innovazione della città?

Di seguito i temi degli incontri:

1⃣ 30 maggio: “Ambiente, verde e tutela del suolo”;
2⃣ 6 giugno: “Patrimonio storico, paesaggio, cultura e qualità dello spazio urbano”;
3⃣ 13 giugno: “Mobilità, casa e servizi per i cittadini”;
4⃣ 20 giugno: “Ricerca, innovazione, scuola e Università”;
5⃣ 27 giugno: “Produzione e commercio”.

Dopo gli appuntamenti con la cittadinanza per il dibattito sui beni comuni, le sperimentazione sul bilancio partecipato, le interpellanze del cittadino, la piattaforma Decidi Torino e altre azioni, inauguriamo così un nuovo strumento di partecipazione delle cittadine e dei cittadini alla discussione sulla cosa pubblica.

Voglio ringraziare il professor Guido Montanari, la direttrice dell’ Urban Center Metropolitano Torino, Valentina Campana, Dario Castelletti e tutte e tutti coloro che contribuiranno e parteciperanno a questa iniziativa, unica nel suo genere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.